L'ultimo giorno di scuola

Giulia è un exchange student in USA, dove sta trascorrendo il suo anno scolastico all’estero.

Il 31 maggio è stato l’ultimo giorno di scuola dei senior. Nell’aria si respirava un clima di tristezza. Tutti erano impegnati a firmare i vari annuari e a ricordare quei piccoli aneddoti passati che possono avere un significato così grande.

Salutare le persone con cui avevo legato di più nelle varie classi è stato terribile, ogni periodo il mio umore peggiorava. È sempre difficile lasciare un posto che ci ha regalato così tanti ricordi, ma del lasciare la vita da exchange parlerò più avanti quando avrò fatto l’orribile esperienza di salutare tutti i miei amici dell’ultimo anno e soprattutto la mia famiglia.

Gita a Los Angeles

Ora mi concentrerò sulla seconda parte di questo 31 maggio che mi ha decisamente risollevato il morale. A metà pomeriggio, lo speaker ha richiesto a tutti i seniors, che avevano pagato per il biglietto, di prendere gli zaini e recarsi nel teatro perché era arrivato il momento di controllare i permessi e di salire sugli autobus.

Controllati i permessi e lasciati gli zaini con i libri in un’aula chiusa a chiave, i nostri chaperon ci hanno sorpreso con un pranzo a loro spese a base di pizza, bibite e patatine e una volta finito siamo finalmente saliti sugli autobus. Direzione? Universal Studios di Hollywood per il Grad Bash.

Se qualcuno non sapesse di che cosa si tratti il Grad Bash è un evento riservato ai senior in cui il posto scelto dalla scuola, nel nostro caso gli studios di Hollywood restano aperti durante la notte solo ed esclusivamente per seniors e chaperones con tutte le attrazioni e ristoranti aperti.

Per questo evento sfortunatamente nessuno degli altri exchange è stato in grado di comprare il biglietto quindi io ho passato la serata con Hayden, il mio migliore amico nelle classi di circo e danza aerea, che mi ha introdotto al resto del suo gruppo. Nella comitiva eravamo io, Hayden, Kaia, Sierra, Zach, Dean, Alana e Lennie.

All’andata mi sono seduta con Kaia con cui ho subito trovato molto di cui parlare; a noi italiani potrà sembrare strano ma lei si sposerà in soli cinque mesi e con il suo attuale fidanzato si trasferiranno più vicino alla costa.

Gli studios tutti per noi

Siamo arrivati agli Studios verso sera, e dopo aver preso i biglietti e i braccialetti speciali che ci assicuravano cena e colazione gratis e dopo aver scattato qualche foto, come da tradizione, siamo sfrecciati nella parte del campo dedicata ad Harry Potter per fare le due giostre che si trovano in quell’area: la montagna russa e il tour interattivo che ripercorre la storia di tutti i film.

Poi abbiamo cambiato area per fare la montagna russa della mummia, che è stata la mia preferita visto che era la più veloce e adrenalina e poi pausa caffè. La cosa più bella è stata che in solo un'ora avevamo già fatto le tre “rides” più in voga del momento visto che la fila non arrivava a più di cinque minuti.

Abbiamo trascorso il nostro tempo fino alla mezzanotte sulle giostre e sui percorsi con la realtà virtuale e poi abbiamo cenato. Chiaramente non c’era solo la nostra scuola quella sera ma molte altre e noi abbiamo fatto amicizia con un gruppo di ragazzi di un’altra performing arts.

A mezzanotte è iniziato il vero intrattenimento: hanno aperto diverse postazioni di silent disco che, almeno dalle mie parti, è diventato un trend, dove abbiamo trascorso una ventina di minuti. Poi ci siamo spostati sotto il palco principale in cui finalmente, dopo 10 mesi senza, hanno organizzato una vera discoteca.

Siamo rimasti a ballare circa fino alla 3 e poi ci siamo incontrati con gli chaperones e il resto dei ragazzi per andare a fare la colazione che il Caffè del City Walk (la parte con i negozi e i bar che si trovano subito prima dell’entrata del parco) aveva preparato per noi.

È stata una notte meravigliosa, non mi aspettavo di divertirmi così tanto ma è stato semplicemente perfetto e sono veramente emozionata per le altre attività che la classe 2019 avrà la prossima settimana, in particolare per la Mistery Night.

Giulia scrive dalla California mentre sta trascorrendo il suo anno scolastico in USA. Vorresti anche tu frequentare una high school in California? Con Astudy puoi aggiungere una scelta dell’area al tuo programma!

Diventa un exchange student