Un'esperienza incredibile

Aurora è un exchange student in USA, dove sta trascorrendo un semestre scolastico all’estero.

2018 was a blast!

Dall’ottenimento della borsa di studio, al capodanno negli USA. Insomma, un anno ricco e pieno di tanti momenti di felicità, ma anche di nostalgia.

La scelta dell'agenzia

Ricordo ancora quando, a metà gennaio, scoprii di essere riuscita ad entrare nella graduatoria del bando Itaca dell’INPS per potere trascorrere un semestre all’estero: tante emozioni, ma anche tanta ansia. Avrei iniziato un nuovo percorso, tutta da sola!

Da lì, la scelta dell’agenzia. Confusione, panico, sembravano quasi tutte le stesse! Fortunatamente, un po’ grazie ad una mia amica ed un po’ grazie alle recensioni di tanti altri studenti, cominciai a prendere in considerazione Astudy, fino a quando decisi di firmare il contratto. Questa scelta è stata una delle migliori che potessi prendere in quanto lo staff mi è stato vicino sin dall’inizio.

Ricordo di avere chiamato e ricordo che tutti i miei dubbi avevano trovato una risposta. La loro disponibilità ha fatto sì che non mi sentissi mai da sola, lungo questo percorso. L’ELTIS test, il colloquio in inglese di cui ero spaventatissima, hanno fatto parte di questo anno, insieme all’incontro pre-partenza e, più di tutto, alla scoperta della mia famiglia.

La chiamata della famiglia ospitante

Erano le 3 del pomeriggio di una giornata di aprile, quando ricevetti la fatidica telefonata: la mia famiglia, composta dall’host dad, host mom and due piccoli host brothers, si trovava in Michigan, nella città di Muskegon. La felicità subito mi riempì il cuore, rendendo quell’esperienza, che fino a quel momento era stata come un’utopia, una vera realtà.

Da lì ricordo che fu tutto in discesa ed il tempo passò in un batter d’occhio, tra chiamate FaceTime con loro e preparativi per la partenza. A luglio andai in consolato per approvare il mio visto e lì mi resi conto di quanto stessi crescendo, preparandomi per questa nuova avventura. Avevo letto su internet alcune esperienze di altri ragazzi ed, onestamente, ero molto in tensione, con la paura che le mie risposte alle loro domande non potessero essere sufficienti. In realtà tutto fu molto semplice, durò più l’attesa che il processo stesso!

Si parte!

Ad agosto, finalmente stavo facendo la valigia, pronta per prendere l’aereo. Il viaggio per New York fu abbastanza lungo ed anche stancante, ma ne valse assolutamente la pena perchè quei 5 giorni furono uno dei momenti più divertenti che ricordo ancora con tanta nostalgia. Ho incontrato un sacco di persone fantastiche, con le quali sono ancora in contatto e, soprattutto, ho visitato la Grande Mela che, con i suoi grattacieli è una delle città più affascinanti del mondo, un must, un posto da vedere almeno una volta nella vita.

Quei giorni volarono molto velocemente. Finalmente, dopo avere perso l’aereo ed essere dovuta rimanere un’altra notte in hotel, con l’appoggio dello staff del camp, riuscii ad arrivare a destinazione ed incontrare finalmente la mia nuova famiglia. Adesso sono passati più di 4 mesi e la mia esperienza sta volgendo al termine.

Un semestre passa in fretta

Queste feste non sono state di certo semplici, soprattutto per una come me che è molto legata alla famiglia, ma sicuramente sono state una bella esperienza ed in un certo modo sono riuscita ad essere vicina a coloro i quali voglio bene, come il 31 Dicembre, per esempio, quando ho fatto in videochiamata il brindisi con tutti i miei parenti, seppur qui fossero solo le 6 del pomeriggio!

Le partite di football e basketball, l’homecoming, tutte le nuove amicizie, il Thanksgiving, il Natale saranno solo ricordi che conserverò nel mio cuore come alcune delle esperienze più belle della mia vita, nonostante tutto, e che hanno reso il 2018 uno degli anni più belli della mia vita.

Aurora scrive dal Michigan mentre sta trascorrendo il suo semestre scolastico in USA. Vorresti anche tu frequentare una high school in Michigan? Con Astudy puoi aggiungere una scelta dell’area al tuo programma!

Diventa un exchange student