Exchange student in USA

Ciao! Sono Alice e nell’agosto 2019 sono partita per l’anno all’estero in Indiana: uno stato che non sapevo nemmeno dove fosse, ma che mi ha dato più di quanto potessi immaginare, che mi ha regalato spensieratezza e tranquillità.

 

La mia host family:

Ad aspettarmi nella mia nuova casa ho trovato una famiglia che fin da subito mi ha accolta a braccia aperte, considerandomi parte integrante della loro quotidianità, come se fossi stata lì da sempre. Grazie a loro sono riuscita a sentirmi a mio agio dal primo momento, ad integrarmi nel nuovo ambiente e a conoscere nuove persone.

Alice with her host family

Scuola ed amici:

Un altro aspetto importante che mi ha aiutata è stata la scuola, con le sue innumerevoli attività mattutine e pomeridiane: oltre ad avere una classe di ginnastica ogni mattina - in cui giocavamo a moltissimi sport (come pickleball, basketball, football, baseball, frisbee) - ho fatto parte della squadra di calcio femminile. Ciò mi ha permesso di essere sempre a contatto con persone con i miei stessi interessi e di riuscire a stringere legami fin da subito, legami che poi si sono rafforzati nel corso dell’anno. Avendo poi iniziato gli allenamenti prima dell'inizio della scuola, durante il mio primo giorno ho potuto già contare sull'aiuto delle mie compagne di squadra, ma non solo: tutti quelli che ho incontrato si sono sempre rivelati disponibili, aperti e desiderosi di conoscere da dove venissi.

Alice playing football during her exchange year

Tra le tante cose che porto con me da questa esperienza c'è proprio il fatto di essere riuscita in poco tempo ad instaurare un rapporto stretto con persone fino a poco tempo prima sconosciute. Prima di partire pensavo che la mia timidezza mi avrebbe potuto ostacolare in qualche modo, ma vedendo la gentilezza e l'accoglienza che ho ricevuto sono riuscita a vivere a pieno il mio periodo all’estero.

La consapevolezza di essermi costruita da sola una vita dall'altra parte del mondo partendo da zero, infatti, mi rende molto orgogliosa.

Un'altra grande cosa che ho capito è che l'importante non è dove ti trovi, ma se hai le persone giuste intorno a te; ho deciso di non scegliere la mia precisa destinazione, di lasciare un po’ tutto al caso anche per capire se fosse vero che il luogo non fa l’esperienza, e posso dire che è così: si può vivere un anno indimenticabile anche se ci si trova in un paesino minuscolo, circondati da campi di grano; l'importante è trovare coloro che ti fanno sentire a casa anche quando la tua casa è a migliaia di chilometri di distanza.

Alice exchange student with her friends

Il mio account Instagram