L'adattamento

Giulia è un exchange student in USA, dove sta trascorrendo il suo anno scolastico all’estero.

Come si fa a vivere un anno all'estero? "Adattandosi al posto nel quale ci si trova" è una risposta che viene dataa tutti coloro chiedono consiglio, ma proverò a spiegare cosa significa davvero.

Immergersi nel nuovo mondo

Paese che vai cultura che trovi, non potrebbe mai essere più vero che per un exchange student, il quale lasciando ad occhi chiusi la propria famiglia, casa, lingua e amici spera di costruirsi una nuova vita in appena un anno di scambio all’estero (che coraggio!!!). Il modo di dare e trarre il 100% da questo viaggio è integrarsi con l’ambiente, le abitudini e le persone circostanti.

Cominciando dalla lingua, consiglio di lasciare alle spalle l’ora di telefonata al giorno con familiari/amici per immergersi appieno nell’atmosfera e nell’ottica di un secondo linguaggio. Inizialmente è stressante e faticoso, ma la soddisfazione di pensare e parlare fluentemente che arriva più tardi durante l’esperienza è inappagabile. E più presto arriva meglio è!

Conoscere il cibo locale

Il cibo è il secondo della lista, non per ordine di importanza (forse). Mettersi l’anima in pace sul non trovare il cibo di casa è un grande passo, anche se con questo non consiglio di rompere tutti gli schemi della dieta personale che si segue giornalmente altrimenti potrebbe causare problemi fisici.

Scoprire nuovi ristoranti (se ne si ha l’occasione) e nuovi cibi (andare a fare la spesa) arricchisce il quadro, senza scordarsi di cucinare qualcosa di tipico da far provare ad amici e famiglia ospitante.

Essere americani

Le abitudini sono molto importanti. Adattarsi a orari per i pasti differenti, salutare e conversare con i commessi nei negozi, passare tempo facendo le attività della famiglia, prendere l’autobus giallo la mattina, fare sport ogni pomeriggio e essere riconoscenti per qualsiasi cosa fa crescere personalmente e migliora i rapporti umani.

Come si può vedere dalla lista che comprende svariati comportamenti non interconnessi tra di loro, bisogna impegnarsi su tutti i fronti perché qualsiasi di essi arrecherà una piccola soddisfazione!

Le attività tipiche del paese dove si vive per l’esperienza poi vanno sperimentate tutte. Al di là delle occasioni uniche nella vita che ti capiteranno per poter provare nuovi sport/sensazioni, è un ottimo modo per legare con amici e famiglia e avere una marcia in più al ritorno nel paese di casa.

Per esempio la pesca e le partite di scuola sono buone occasioni, così come andare a sciare o pitturare dei mini quadri. Insomma adattarsi e provare è la chiave di questa esperienza per renderla indimenticabile, uscire fuori dal guscio permette di crescere e migliorare!

Giulia scrive dal Michigan mentre sta trascorrendo il suo anno scolastico in USA. Vorresti anche tu frequentare una high school in Michigan? Con Astudy puoi aggiungere una scelta dell’area al tuo programma!

Diventa un exchange student