La high school in USA

Giulia è un exchange student in USA, dove sta trascorrendo il suo anno scolastico all’estero.

Qui ad Hesperia frequento la Encore High School. Per descriverla inizio con il dire che non è una classica scuola americana come quelle che si vedono nei film.
Non c'è la sala mensa, non ci sono gli armadietti nei corridoi, in realtà non ci sono nemmeno i corridoi visto che la scuola al posto di essere un singolo istituto è composta da un grande campus di forma rettangolare.

Al centro c'è una vasta area suddivisa nella zona con i tavoli per il pranzo e nella zona che ospita un teatro all'aperto. Attorno a quest’area ci sono separati building su un piano in cui si trovano le varie classi e nel cortile vicino all'uscita ci sono il campo da basket, l'ufficio principale e la tenda del circo.

Ed il campo da football? Non abbiamo il football alla Encore.

Generalmente il pensiero delle scuole in America si associa ad un gran numero di attività sportive. Io per esempio sognavo di entrare a far parte della squadra delle cheerleader, ma non ci sono cheerleader in questa scuola. La Encore è una scuola d’arte incentrata sullo studio di strumenti musicali, sul canto, sulla danza, sulla fotografia e sulle arti figurative e sono inoltre presenti i corsi di jogging, basketball, Tumbling e arti circensi.

Le giornate scolastiche

La scuola è iniziata all’inizio di agosto, ma i primi tre giorni non si sono tenute lezioni e la giornata scolastica è terminata alle 10:30. Il mio primo vero giorno, io e la mia host sister siamo arrivate verso le 7:15 e ci siamo messe in fila per ritirare il nostro orario per il primo semestre.

Ogni studente ha un massimo di otto classi: quattro nei giorni A e quattro nei giorni B, i quali si alternano. Ogni classe dura 95 minuti ed è chiamata periodo.
Le lezioni iniziano alle 7:30 e finiscono alle 3:00 di pomeriggio e la durata del pranzo è di un'ora dalle 10 50 alle 11:50.

Il mio piano studi

Quando è arrivato il mio turno di ritirare lo schedule mi hanno detto di andare nell'ufficio principale perché, essendo un exchange, avevo la possibilità di decidere che classi seguire. Ho scelto di fare matematica, danza, arti di strada (giocoleria, contorsionismo, acro gym…) e danza aerea nei giorni A, spagnolo, biologia, circo ed inglese nei giorni B.

Le materie accademiche sono veramente semplici e le giornate passano leggere e veloci. Gli insegnanti sono tutti estremamente gentili e cercare di aiutare gli studenti il più possibile. Paragonata alla scuola italiana è davvero molto più facile: i compiti sono pochi, le lezioni accademiche non sono noiose e al posto delle interrogazioni si fanno test a crocette, fissati con settimane di preavviso.

Divertirsi a scuola

Sapevo già che le scuole qui non erano difficili ma ero comunque un po' preoccupata di non riuscire a seguire le lezioni tenute in inglese invece sono riuscita a capire tutto dai primi giorni. Questa scuola è davvero divertente (non avrei mai pensato di associare questo aggettivo alla parola scuola!). A renderla tale sono in primis le classi artistiche, in particolare quella di circo, danza aerea ed arti di strada poiché l’insegnante, Miss Wendy, crea ogni volta attività nuove ed originali per farci divertire. 

Tante attività

In secondo luogo ci sono le numerose attività organizzate ogni settimana come: le giornate in cui bisogna vestire determinati dress-code, i flash mob, gli spettacoli e giochi che si tengono ogni venerdì durante il pranzo e le varie serate organizzate dopo la scuola come la skate-night, quando tutti gli studenti si sono incontrati per pattinare, e le proiezioni di film di Harry Potter ogni mercoledì.

Insomma non ci si annoia mai qui e mi fa strano dire la frase “amo questa scuola”, ma lo credo davvero.

Giulia scrive dalla California mentre sta trascorrendo il suo anno scolastico in USA. Vorresti anche tu frequentare una high school in California? Con Astudy puoi aggiungere una scelta dell’area al tuo programma!

Diventa un exchange student