La mia host family

Luca è un exchange student in Regno Unito, dove sta trascorrendo il suo anno scolastico all’estero.



Ciao a tutti, mi chiamo Luca e ho deciso di diventare un exchange student in Regno Unito. 

Ho deciso di partire con Astudy e dopo aver fatto l'intervista di selezione e compilato il mio fascicolo personale sono rimasto fino ad oggi in attesa dell'ultimo tassello del puzzle: la famiglia ospitante. Questa attesa fino ad oggi, dal momento che il referente di Astudy mi ha inviato i dettagli della mia futura famiglia ospitante!

Una famiglia ospitante mi ha scelto

Considero la giornata di oggi speciale, non riesco nemmeno a descrivere la sensazione provata ma devo dire che è stato molto emozionante!

La mia host family non è una famiglia tradizionale come si intende (mamma, papà, figli); durante il mio anno in Regno Unito mi ospiterà una mamma single, che in realtà è già nonna.

Attenzione, questo potrebbe far pensare che sia una nonna vecchia e antica, ma invece leggendo il profilo ho scoperto che è un donna di 50 anni, molto in forma e che ama stare con gli adolescenti. Lavora infatti nella mensa della scuola che frequenterò (e questo secondo me è un gran vantaggio!).

Onestamente sono contento di essere stato scelto da questo tipo di host family. Per alcuni potrebbe essere considerato un limite avere un solo genitore ospitante ma qui ho un'altra notizia: non sarò l'unico exchange student di casa ma avrò un exchange brother norvegese e questa credo sia la cosa migliore che potesse capitare.

Avere un'altra persona con cui condividere l'esperienza, che mi capisce e sa cosa si prova è fantastico. Potremo essere di supporto l'un l'altro e superare le prime difficoltà dovute all'ambientamento.

Spero davvero di diventare amico di Oscar (questo il suo nome) e magari ci potremo ospitare a vicenda in futuro (non mi dispiacerebbe fare un viaggio in Norvegia!).

Prima di scrivere il post del blog ho scritto una mail alla host mum. Non vedo l'ora di conoscerla e spero mi risponda presto!

Conto alla rovescia

Cosa manca ora? Teoricamente manca solo la partenza ma dobbiamo considerare che ben 50 giorni mi separano dalla partenza per il Soft Landing Camp di Londra. Tantissimo!

Al momento le sensazioni s sono tante ed indescrivibili, non ho idea di come farò a sopportare l'attesa, e non vedo l'ora di partire. Spero che tutto questo si riveli fantastico come sembra, nonostante in questo momento cerco di tenere basse le aspettative per non illudermi. So che ci saranno difficoltà ma sono pronto ad affrontarle e superarle.

Con affetto, Luca! :D

PS: Ecco alcune foto della casa in cui vivrò

PPS: Avrò due gatti! E mi farà conoscere le sue nipotine!

Luca scrive dal Regno Unito dove sta trascorrendo il suo anno scolastico all’estero. Vorresti anche tu frequentare una high school in Inghilterra? Prenota subito un incontro informativo gratuito per diventare un exchange student con Astudy!

Diventa un exchange student