Trimestre in Australia

Maia è un exchange student in Australia, dove sta trascorrendo il suo trimestre scolastico all’estero.

 

 

La mia scelta migliore

 

Mi chiamo Maia, ho 17 anni e lo scorso inverno, grazie al supporto della mia famiglia e dei miei amici, ho incominciato a sognare di trascorrere l'estate all'estero. Ho subito scelto l'Australia perchè uno dei miei obiettivi principali era di migliorare il mio inglese, ma anche perchè desideravo vivere un'esperienza intensa, conoscere la cultura australiana, la quale mi ha sempre affascinato, e diventare più indipendente.

Essere un exchange student non è facile: è una sfida che richiede pazienza, determinazione e, ovviamente, duro lavoro. Qualche volta ti può sembrare di non farcela ma il segreto è provarci sempre, non avere paura di commettere errori e non mollare mai.

Oggi, a quasi due mesi dalla mia partenza dell'Italia posso dire che tutti i miei sforzi sono stati ripagati. È stata una bellissima avventura sin dall'inizio, il Soft Landing Camp a Sydney, dove ho conosciuto tantissimi altri exchange students provenienti da tutta l'Europa. È stato molto piacevole condividere le nostre paure e speranze, scoprire che in fondo erano le stesse.

La vita nella host family

La vita nella Host Family è un altro importante capitolo del mio scambio. È passato un po' di tempo prima che mi abituassi al nuovo stile di vita e alle regole, tuttavia in Australia le persone sono molto gentili e amichevoli e ora sento di essere un membro vero e proprio della mia famiglia australiana.

Mi piace molto trascorrere il tempo con la mia host family perchè mi portano in tantissimi posti per farmi conoscere Sydney e le sue particolarità. Siamo stati ad una partita di rugby all'ANZ Stadium, abbiamo visitato il Taronga Zoo, l'Opera House e anche un luna park... Tutti questi sono ricordi che non dimenticherò mai!

La high school in Australia

I primi giorni a scuola sono stati complicati, e non solo per le difficoltà linguistiche; anche se ero molto entusiasta di una novità come l'uso di una uniforme scolastica, non ero pronta per tutte le nuove regole che vanno rispettate da una studentessa in una scuola femminile.

Alcune mi sono sembrate davvero assurde: ad esempio dobbiamo sempre tenere i capelli raccolti e non è permesso indossare collane e bracciali. Tuttavia, a parte queste strane regole è un posto perfetto per conoscere persone e stringere amicizie.

Dopo scuola vado spesso in città con altri studenti, australiani ed europei, e scopro ogni giorno nuovi luoghi incredibili grazie alle tante attività che Sydney offre.

Se potessi scegliere, avrei voluto trascorrere più di tre mesi in Australia. Il tempo è passato velocissimo!!!

 

Maia scrive da Sydney mentre sta trascorrendo il suo trimestre scolastico in Australia. Vorresti anche tu frequentare una high school in Australia? Prenota subito un incontro informativo gratuito per diventare un exchange student con Astudy!

 

Diventa un exchange student